Europe Day. Brindiamo per un’Europa democratica e federale

Il prossimo 9 maggio, la sezione di Roma del Movimento federalista europeo e della Gioventù federalista europea, insieme all’Associazione Per Roma, vi invitano ad un aperitivo di “riflessione” sull’Europa insieme a diverse realtà associative romane che condividono il percorso verso gli Stati Uniti d’Europa.
L’evento è organizzato nell’ambito delle celebrazioni per la Festa dell’Europa che si tiene ogni anno il 9 maggio, giorno in cui nel 1950 Robert Schuman pronunciò il discorso per la creazione della Comunità del Carbone e dell’Acciaio, coordinate dal Consiglio Italiano del Movimento europeo. Quest’anno il tradizionale appuntamento assume un’urgenza particolare a causa dell’attuale situazione politica italiana ed europea: l’affermarsi di nazionalismi in tutto il continente, che rischiano di diventare un’ampia parte del Parlamento europeo che uscirà dalle elezioni europee del 2019, rende di massima importanza una rifondazione dell’Unione europea su base federale.
Il 9 maggio festeggeremo l’Europa convinti della necessità di ripensarla in modo che possa includere tutti e così diventare unita e forte, anche di fronte al mondo esterno. Chiederemo un’Europa democratica e solidale, un’Europa dei cittadini, un’Europa sociale! Quell’Europa che già Altiero Spinelli aveva delineato nel Manifesto di Ventotene, durante la Seconda Guerra Mondiale.
Appuntamento alla sede dell’Associazione Per Roma in via Nazionale 66 per un aperitivo serale dalle 19 alle 21! Saranno presenti, fra gli altri, Paolo Acunzo, vice presidente nazionale MFE, Antonio Argenziano, segretario nazionale GFE,  Marco Ravaglioli presidente dell’Associazione Per Roma. Nella giornata del 9 maggio si terrà anche la manifestazione “ControFesta dell’Europa” organizzata dalla Gioventù federalista europea in piazza Montecitorio alle 16,30, per affermare come l’attuale Unione europea sia ancora molto distante da quella federale.
Contatti
Simone Cuozzo
Segretario MFE Roma
simone_cz85@hotmail.it
3280938743

Tags: ,

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *