Rete Italia europea in Europa federale

You are currently browsing the archive for the Rete Italia europea in Europa federale category.

Il MFE Roma ha preso parte all’iniziativa di sensibilizzazione sul tema i giovani e l’Europa di giovedì 20 giugno, tenutasi presso la sala teatro della Federazione Unitaria Italiana Scrittori, organizzata da Francesco Gui (coordinatore Università per l’Europa e Presidente MFE Lazio) in cui si è raccontata la pluridecennale esperienza de il Premio Marco e Alberto Ippolito, organizzato nell’ambito dell’attività della Federazione Nazionale degli Insegnanti, dalla docente Natina Cristiano di Reggio Calabria. Il premio è rivolto a giovani europei ed extraeuropei. Sono intervenuti nell’incontro tra gli altri Simone Cuozzo (Segretario MFE Roma) e Veronica Conti (Segretaria GFE Lazio).

 

La sezione MFE Roma assieme ad Europolitica hanno organizzato a pochi giorni dal risultato delle elezioni europee un incontro pubblico di analisi e riflessione sugli scenari del post-voto a livello europeo. L’incontro è stato molto partecipato ed ha visto intervenire rappresentanti delle istituzioni europee in Italia, di alcune rappresentanze diplomatiche di Stati UE, di enti nazionali e locali, del mondo accademico e dell’informazione, nonché esponenti delle associazioni europeiste e federaliste. Il dibattito è stato coordinato e moderato da Paolo Acunzo (MFE), Monica Didò (MFE Lazio) e Francesco Tufarelli (Europolitica).

 

In occasione dell’anniversario della scomparsa di Altiero Spinelli e a quarant’anni dalla prima elezione diretta del Parlamento europeo, è stata organizzata una “Giornata della cultura europea” da parte della rete accademica “L’Università per l’Europa. Verso l’unione politica”, alla quale ha partecipato il MFE. Nel corso dell’incontro sono stati letti dei brani di personalità della politica e della cultura europea che hanno sostenuto l’unità europea (Spinelli, Schuman, Hugo, Lemonnier, Dostoevskij, Mann, Churchill). I brani sono stati letti dal regista e attore teatrale Daniele Salvo e commentati da docenti esperti tra cui Raimondo Cagiano De Azevedo, Ufficio del dibattito MFE e Francesco Gui, MFE Lazio.

Giornata della Cultura europea, Sapienza Università di Roma, 23 maggio in occasione dell'annoversario della scomparsa di Altiero Spinelli e dei 40 dalle prime elezioni a suffragio universale del Parlamento europeoLetture dei brani di celebri personalità della cultura e della politica a sostegno dell'unità europea, a cura del regista ed attore teatrale Daniele SalvoAltiero Spinelli – Manifesto di Ventotene min 28:11 – 31:29Robert Schuman min 44:15 – 47:03Altiero Spinelli – Discorso al PE del 1984 min 56:54 – 59:30Charles Lemonnier min 1:16:40 – 1:18:50Victor Hugo min 1:23:34 – 1:25:28Fedor Dostoevskij min 1:41:22 – 1:43:58Thomas Mann min 1:53:48 – 1:55:55Winston Churchill min 2:03:58 – 2:06:48

Pubblicato da University for Europe su Giovedì 23 maggio 2019

A pochi giorni dall’appuntamento delle elezioni europee, la rete romana “Per un’Italia europea in un’Europa federale” ha organizzato il 20 maggio, presso la sede dell’associazione Per Roma, un incontro pubblico di dibattito con i candidati della circoscrizione Italia centrale alle elezioni europee. Pur avendo invitato candidati di tutte le forze politiche sono venuti a discutere con le associazioni promotrici e il pubblico in sala: Sandro Medici (La Sinistra); Anna Chiara Forte (Europa Verde); Angelo Bolaffi (PD-Siamo Europei); Stefania Schipani (+Europa in Comune); Gianluca Macone (M5S); e Francesco Rabotti (Popolari per l’Italia). Ha moderato l’incontro il giornalista Marco Ravaglioli dell’associazione Per Roma.

Di seguito i video dell’incontro

Incontro pubblico con i candidati della circoscrizione Italia centrale, Roma 20 maggio, organizzato dalla rete Roma Per un'italia europea in un'Europa federale

Pubblicato da Per un'Italia europea in un'Europa federale – Roma su Lunedì 20 maggio 2019

Pubblicato da Per un'Italia europea in un'Europa federale – Roma su Lunedì 20 maggio 2019

Il Centro regionale del Lazio del Movimento Federalista Europeo ha organizzato a Viterbo il 17 maggio una tavola rotonda sui temi riguardanti le elezioni europee, il Federalismo europeo, le sfide e le tematiche più importanti per l’evoluzione dell’Unione Europea, alla vigilia dell’appuntamento elettorale del 26 maggio. L’incontro è stato coordinato da Tommaso La Porta, Ufficio del Dibattito MFE Lazio, Walter Corteselli e Leonardo Ceccarini, Segretari di MFE e GFE Viterbo.

Il 9 maggio, in occasione della Festa dell’Europa, la sezione MFE e GFE Roma ha promosso assieme alle associazioni facenti parte la rete romana “Per un’Italia europea in un’Europa federale” l’iniziativa pubblica “L’Europa de’ noantri” a Piazza Trilussa, noto luogo simbolico della romanità nel quartiere di Trastevere. Ispirati dalla tradizione satirica e dissacratoria di autori romani come Trilussa, Belli e Pasquino, la Festa dell’Europa è stata celebrata attraverso la recitazione o la lettura di brevi componimenti in prosa e poesia, stornelli e riadattamenti in chiave romana di brani legati all’unità europea. L’iniziativa ha così voluto adottare un registro creativo ed innovativo che potesse maggiormente coinvolgere e sensibilizzare la cittadinanza alla ricorrenza della giornata dell’Europa.

Si ringrazia Laura Lerario per le foto che assieme ai video sono accessibili alla pagina facebook dell’evento.

Il 3 maggio ha avuto luogo un dibattito tra candidate donne alle elezioni europee presso l’Associazione Per Roma (via Nazionale 66). Nella collaborazione nell’ambito della rete romana di associazioni, il Movimento Federalista Europeo è stato invitato per un intervento introduttivo al dibattito. Franca Gusmaroli, Vice Presidente MFE Lazio si è incaricata di intervenire nel panel con Maria Ludovica Tranquilli Leali, Coordinamento Italiano Lobby Europea delle Donne e Giuseppe Vacca, Professore Emerito di Dottrine Politiche.

Il 24 aprile in Piazza Montecitorio si è svolta una mobilitazione nazionale per “l’Europa che vogliamo!”che ha coinvolto i federalisti europei, con la presenza di rappresentanti paneuropei venuti a Roma con il pullman degli Young European Federalists (JEF Europe). L’iniziativa ha visto partecipare i parlamentari dell’Intergruppo federalista di Camera e Senato, numerosi candidati alle elezioni del Parlamento europeo (tra cui Bonafé, Kyenge, Hermanin, Troili, Covassi, Mingiardi, Gualtieri, Centioni, Bolaffi) e esponenti della società civile. Sarà così possibile avere un contatto diretto per interloquire con loro in vista dell’appuntamento elettorale. L’appuntamento è stato preceduto da una conferenza stampa a Montecitorio con la Presidente dell’intergruppo federalista al Senato, Laura Garavini.

L'Europa che vogliamo! – 24.04.2019

Quanto è stata bella la nostra festa del 24 aprile?Abbiamo detto chiaramente quale sia l'Europa che vogliamo!Abbiamo dibattuto, ci siamo confrontati, abbiamo festeggiato tutti insieme.Tanti candidati alle #europee2019 hanno firmato il documento d'impegno elettorale della Campagna I Choose Europe, trovate qui il link: https://bit.ly/2Jpt3wiRiprese e montaggio di Andrea Caciagli.Buona visione!#IChooseEurope #ourEurope #EURevolution

Pubblicato da Gioventù Federalista Europea Gfe/Jef Italy su Giovedì 16 maggio 2019

Il 21 e 22 marzo la Rete romana “Per un’Italia europea in un’Europa federale” ha aderito alla campagna, lanciata da Romano Prodi, per invitare ad esporre le bandiere dell’Unione europea al balcone fino al giorno delle elezioni europee. L’iniziativa ha quindi previsto una mobilitazione nazionale del MFE. A Roma il MFE e la GFE, assieme alle associazioni della Rete hanno organizzato due giorni di distribuzione bandiere a Piazza del Popolo (21 marzo) e nei pressi della fermata Metro A Ottaviano-San Pietro (22 marzo)

La sezione di Roma del Movimento Federalista Europeo e della Gioventù Federalista Europea hanno partecipato all’appuntamento romano della giornata mondiale del Global Strike for Future del 15 marzo per contribuire a testimoniare l’urgenza di adottare concrete soluzioni per ridurre l’impatto del cambiamento climatico. In particolare si è invitata l’Unione Europea, già attore propositivo sulla scena mondiale, a dotarsi degli strumenti politici e giuridici per agire in modo coerente a livello sovranazionale. La sua posizione di avanguardia sarebbe molto più influente nel chiedere una strategia multilaterale più efficace a livello mondiale. La battaglia per l’unità europea è quindi perfettamente coerente con la battaglia per la salvaguardia del pianeta.

« Older entries